Porzione di bifamiliare a Cadorago

Via Ariosto, 22071 Cadorago CO, Italia
Vendita, Vendita €360.000,00 - Villa a schiera
1242 120 3 Camere da letto 2 Bagni 2 Garage

Porzione di bifamiliare a Cadorago

Cadorago – villa bifamiliare

Rif.1242

In contesto residenziale di recente costruzione. Porzione di villa bifamiliare in classe energetica A.
Ampio giardino piantumato e recintato, ingresso, soggiorno, cucina a vista, disimpegno e bagno al piano terra.
Al primo piano 3 camere, servizio finestrato, balcone e terrazzo.
Impianti di ultima generazione.
Libera subito.

Altre informazioni sul Territorio

Cadorago (Caduráach in dialetto comasco[2][3]AFI [kɑduˈrɑːk]) è un comune italiano di 7 993 abitanti della provincia di Como in Lombardia.

Frazioni[modifica | modifica wikitesto]

Le frazioni di Caslino al Piano e di Bulgorello sono state aggregate al Comune di Cadorago con regio decreto del 26 aprile 1928, numero 1062 (Gazzetta Ufficiale del 30 maggio 1928, numero 126).

Il comune di Cadorago possiede una grande tradizione artistica. Si tratta di Murarte 90, una galleria d’arte a cielo aperto. Murarte 90 nasce come celebrazione del ventennale del premio di pittura “Lario-Cadorago”, svoltosi in 14 edizioni dal 1968 al 1988. Per le vie di Cadorago si possono ammirare oltre 300 opere eseguite da 233 artisti nazionali e internazionali, che spaziano dalla pittura alla scultura alla ceramica; in particolare, le opere pittoriche abbracciano differenti tecniche di esecuzione comprendenti affresco, graffito, acrilico, ecc. Le opere sono eseguite direttamente sulle superfici murali oppure per il tramite di pannelli di silicato di calcio, successivamente applicate ai muri degli edifici. L’iniziativa è in continua espansione e aggiornamento e nuove opere sono periodicamente aggiunte ai muri delle vie.

Un cappellano di Cadorago, Otto, è citato nei registri del periodo 1295 – 1298 denominati Liber receptionis decime nuper concesse pro negocio regni Sicilie conservati presso l’Archivio Segreto Vaticano, per non aver pagato le decime a Bonifacio VIII, come finanziamento delle guerre papali di allora: “Presbiter Otto capellanus ecclesie de Cadorago se escusavit“.

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

La fermata ferroviaria di Cadorago è posta sulla linea Saronno-Como, attivata nel 1878 come trasformazione della preesistente tranvia Como-Fino-Saronno[6]; tale impianto è servito da treni regionali svolti da Trenord nell’ambito del contratto di servizio stipulato con la Regione Lombardia.

 

www.fimaa.it

www.comune.saronno.va.it

Dettagli addizionali

  • Classe Energetica: A

Proprietà simili